Togo: tornano speranza e gioia nel centro Compassion

Dopo la lunga quarantena, i ragazzi di un centro tornano a riunirsi. In gruppi ristretti per le norme anti-Covid, tornano a popolare i loro spazi preferiti

Come tutti i Paesi del mondo, anche il Togo è stato colpito dalla pandemia di COVID-19.

L’intera nazione è stata costretta ad affrontare una rigida quarantena, e mentre scuole, chiese e centri d’aggregazione hanno dovuto sospendere le attività, bambini e ragazzi si sono ritrovati confinati a casa.

Finalmente, dopo lunghi e difficili mesi, alcune restrizioni sono state allentate. Per i nostri centri, questo significa riaprire alcune attività, potendo ospitare al massimo 15 bambini contemporaneamente.


Togo: ritorno al centro Compassion


Così, per i bambini e i ragazzi di Lomé, il centro Compassion gestito dalla chiesa locale Assemblées de Dieu torna pian piano a essere un luogo di luce e gioia.

Prima della pandemia, oltre alle attività di sviluppo infantile, gli insegnanti offrivano ai bambini e ragazzi corsi di pittura, lettura, teatro, musica e canto.

Oggi, assicurandosi di rispettare le norme di distanziamento fisico, piccoli gruppi di ragazzi sono tornati a popolare questi spazi.

Questo centro è il mio rifugio.

Togo: ritorno al centro Compassion


“Quando ero confinato a casa, mi sentivo annoiato e stressato. Ma quando vengo al centro, posso leggere e cantare coi miei amici. Anche se non possiamo toccarci, abbracciarci o avvicinarci troppo, essere insieme agli altri mi dà una grande gioia!” racconta Gilbert, un ragazzo iscritto al centro.

Solange, 15 anni, è appassionata di lettura. Ha sempre amato leggere i libri offerti in prestito nella piccola biblioteca del centro Compassion. Finalmente, dopo mesi di distanza dalle sue amate pagine, è tornata a poter sfogliare i suoi libri preferiti.


Togo: ritorno al centro Compassion

Quando vengo al centro, mi sento come in famiglia.

“La passione per la lettura fa parte di me – e quando posso essere con i miei amici e leggere i miei libri preferiti, mi sento completamente a mio agio. Non vorrei neppure tornare a casa!”, racconta Solange.


Togo: ritorno al centro Compassion


Come Gilbert e Solange, anche Abigail ama trascorrere il suo tempo con gli amici del centro: “Essere qui, cantare, pregare e lodare Dio mi dà gioia al cuore. Sono felice quando canto con gli altri amici, posso incontrare persone che mi rendono allegra”.

Per tanti bambini e ragazzi come loro, questi primi segnali di ritorno a una nuova normalità hanno sostituito l’incertezza e il dolore che il COVID-19 ha portato nel loro Paese. Nei loro cuori sono tornate la gioia, la speranza e la felicità.


Togo: ritorno al centro Compassion


Da alcune settimane, questi ragazzi stanno preparando uno spettacolo teatrale, per educare gli abitanti della zona a rispettare le corrette pratiche di prevenzione del Coronavirus. E, al tempo stesso, stanno organizzando un altro spettacolo per sensibilizzare le comunità locali sul rispetto dei diritti dei bambini.

Il loro sogno sta diventando realtà, anche nei momenti più incerti!


Fai la differenza nella vita di un bambino

Col tuo aiuto, puoi donare a tanti bambini e ragazzi la possibilità di vivere appieno i loro sogni.

Sostieni a distanza: insieme a te, possiamo fare la differenza nella vita dei bambini e ragazzi.

Sostieni un bambino

Oppure, aiutaci con una donazione. Grazie per il tuo generoso aiuto!

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2020 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful