Togo: libertà dal lavoro minorile

Il lavoro minorile è un vero problema in Togo ma Raphael, responsabile di un centro Compassion, si batte per i bambini. Dedica la sua vita a opporsi al lavoro minorile.

Togo: liberi dal lavoro minorile


Camminavo per le strade del mio paese, passando davanti a un cantiere. Fofovi, di nove anni, attirò la mia attenzione mentre cercava di sollevare un sacco di cemento da 50 chili.

Lo fissai, sentendomi impotente. Fofovi fece un passo indietro, preparandosi a raccogliere le forze per sollevare il cemento. Improvvisamente, lo lasciò cadere a terra e iniziò a correre nella direzione opposta.


Togo: liberi dal lavoro minorile


Corri, Fofovi, fuggi! In quel momento, ho promesso a me stesso che avrei lavorato per risolvere questa difficile situazione nella mia comunità.

Mi chiamo Raphael. Amo i bambini e odio vederli oppressi. Nel 2019 sono diventato il direttore del centro Compassion a Kpoguede, alla periferia della capitale del Togo. Da allora, ho deciso di lottare per i diritti dei bambini.


Togo: liberi dal lavoro minorile


Ci sono tantissimi bambini, anche di sette anni, che lavorano nei cantieri o nei siti di estrazione della ghiaia, svolgendo lo stesso orario di lavoro degli adulti. Alcune famiglie fanno affidamento sul reddito dei propri figli per sopravvivere.

È straziante vedere quanto il lavoro minorile li distrugga. Il lavoro minorile impedisce ai bambini di completare la scuola. Non hanno istruzione e la loro infanzia viene rubata.


Togo: liberi dal lavoro minorile


Soffrono fisicamente e mentalmente. Sono esposti a pericoli e la loro crescita sana è ostacolata.

La pandemia ha peggiorato questa situazione e ha visto aumentare i casi di lavoro minorile. Molti bambini hanno abbandonato la scuola per lavorare.


Togo: liberi dal lavoro minorile


Quando ho iniziato, il 18% dei bambini nella comunità era coinvolto nel lavoro minorile. Dopo aver organizzato incontri di sensibilizzazione, discussioni con gli operatori sanitari e persino parlato alla radio, abbiamo contribuito a ridurre i casi di lavoro minorile al 15%.

Purtroppo, il COVID-19 ci ha tolto la possibilità di riunirci. Per fortuna, nessun bambino del centro è stato coinvolto nel lavoro minorile.


Togo: liberi dal lavoro minorile


Al centro Compassion lottiamo per la protezione e i diritti dei bambini, per liberare i bambini dalla povertà nel nome di Gesù. Gesù è libertà e voglio che i bambini crescano liberi.

Proteggere i bambini non è solo il riflesso della mia fede: credo davvero che ogni bambino debba godersi la sua infanzia e scoprire il suo potenziale.


Togo: liberi dal lavoro minorile


Onestamente, la mia lotta non avrebbe avuto molto impatto se non fossi parte di una squadra.

Con i volontari Compassion, lavoriamo contro i matrimoni minorili, contro gli abusi sui minori, contro la tratta di bambini e il lavoro minorile.

Questa collaborazione mi dà il permesso, anche da parte delle autorità, per coinvolgere tutto il paese contro il lavoro minorile.

I bambini sono felici di questa iniziativa: “Ora siamo liberi”, dicono. Possono esprimersi e difendere i propri diritti grazie a ciò che imparano al centro. I bambini mi vedono come il loro difensore.


Togo: liberi dal lavoro minorile


Alcuni genitori capiscono e supportano questa lotta. Dicono: “Vogliamo che questa libertà raggiunga tutti i bambini”.

C'è una netta differenza tra prima e ora. Proprio come è successo a Cephas. Fin da piccolo, suo papà lo portava alla cava per rompere pietre.


Togo: liberi dal lavoro minorile


Durante un incontro al centro Compassion, il padre si è rese conto che era sbagliato far lavorare suo figlio: “Non sapevo che il lavoro minorile fosse dannoso per i bambini. Non lo permetterò più”. Cephas ha oggi 13 anni ed è tornato a scuola.

Sono felice che possiamo cambiare la mentalità dei genitori e lasciare che i bambini siano liberi. Il mio sogno per i bambini della mia comunità è che crescano normalmente. Voglio che vadano a scuola e colgano tutte le opportunità della vita!


Togo: liberi dal lavoro minorile


Sostieni a distanza un bambino

Grazie al sostegno a distanza aiuterai i nostri operatori e i volontari delle chiese locali a prendersi cura delle vite dei bambini che vivono in povertà.

Sostieni a distanza: insieme a te, possiamo fare la differenza.

Sostieni un bambino, ora

Oppure, aiutaci con una donazione. Grazie per il tuo prezioso aiuto!

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2022 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful