Perù: un orto pieno di speranza

Quando nonna Filomena non sapeva come sfamare sua nipote, il centro Compassion ha donato loro la possibilità di creare un orto, ricco di verdura fresca e speranza!


Le giornate per Jheymi e nonna Filomena iniziano all’alba. Ai primi raggi di sole sanno che è ora di alzarsi.

Filomena è già pronta a zappare. Nonostante la stanchezza, sorride da un orecchio all'altro perché le sue verdure sono più verdi che mai. Insieme alla nipote, osserva l’orto con profonda gratitudine: Sapevo che Dio avrebbe provveduto.


Perù: un orto pieno di speranza


Quando Jheymi aveva solo otto mesi, fu abbandonata dai genitori. Solo la nonna ha scelto di amarla. Pur essendo una donna anziana, ha sempre lavorato duramente. Purtroppo, i suoi esigui risparmi non bastavano per lei e la nipote.

Grazie a Dio, all’età di quattro anni Jheymi fu iscritta al programma di sostegno a distanza di Compassion.


Perù: un orto pieno di speranza


L’opera del centro è apprezzata da tutto il villaggio: gli operatori e i volontari della chiesa partner fanno di tutto per servire i bambini e le loro famiglie.

Nel centro sono stati anche avviati dei corsi di formazione per le famiglie, per apprendere diverse competenze come di artigianato, sartoria o agricoltura, utili a migliorare le condizioni di vita.


Perù: un orto pieno di speranza


Filomena ne è entusiasta: “Non ho mai perso una lezione di giardinaggio. Nonostante la mia età, voglio imparare a coltivare il mio orto. Per me è un incoraggiamento e mi dà il coraggio di andare avanti”.

La vita sembra sorridere a Jheymi e Filomena: ora hanno verdure fresche e possono persino vendere quello che avanza al mercato.


Perù: un orto pieno di speranza


Sono così grata per tutto l’aiuto ricevuto da Compassion! Mi hanno insegnato a fare dei solchi per l'irrigazione, a disporre correttamente le piante e proteggerle”, racconta emozionata Filomena.

Il nostro orto è fantastico! Le persone vengono ogni giorno a comprare la verdura. A volte dobbiamo chiedere loro di tornare dopo qualche giorno perché non abbiamo esaurito le scorte da vendere”, dice Jheymi, sorridendo.


Perù: un orto pieno di speranza


Pochi giorni fa, mentre stava aiutando la nonna nell’orto, ha ricevuto una bella notizia: La mia sostenitrice mi ha scritto una lettera! Ci scriviamo da tanto tempo e ora le racconterò tutto del nostro orto”, spiega Jheymi.

Lei e la nonna hanno tanta speranza. Ora possono mangiare lattughe, cipolle verdi, mais, cetrioli, barbabietole, sedani, huacatay, carote, cavoli, papaia e avocado.


Perù: un orto pieno di speranza


Grazie al centro Compassion, Jheymi e Filomena hanno ricevuto fertilizzanti, sementi e soprattutto la formazione necessaria per potenziare il loro orto. Dio ha ascoltato le loro preghiere e ha provveduto!

“In questi anni, Compassion e la mia sostenitrice mi hanno aiutato tanto, soprattutto nei momenti difficili. Sono molto grata per tutto ciò che fanno per noi”, afferma Jheymi.


Perù: un orto pieno di speranza


I volontari del centro Compassion sono sempre gentili e amorevoli nei nostri confronti. Sono bravissime persone, e vengono anche a comprare la verdura del nostro orto!” aggiunge Filomena, prima di salutarci.


Perù: un orto pieno di speranza


Aiutaci con una donazione


Sostieni a distanza un bambino

Grazie al sostegno a distanza aiuterai i nostri operatori e i volontari delle chiese locali a prendersi cura delle vite dei bambini che vivono in povertà.

Sostieni a distanza: insieme a te, possiamo fare la differenza.

Sostieni un bambino, ora

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2024 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful