Nascere in quarantena: 5 neonati da tutto il mondo

La quarantena presenta molte sfide, specialmente se stai per dare alla luce un bambino! Scopri come questi 5 bellissimi neonati sono venuti al mondo durante la pandemia di Covid-19.

Quando le cure mediche sono poche e il cibo e i vestiti scarseggiano, affrontare la gravidanza può essere un’esperienza difficile per tante future mamme che vivono in povertà. Per ognuna di loro, in questo periodo di quarantena, la gravidanza è diventata ancora più complicata.

Ma per queste nuove mamme e per i loro bebè, il momento del parto è diventato più semplice grazie all’amore e al supporto del nostro staff Compassion in tutto il mondo!

Attraverso il loro aiuto, queste famiglie hanno avuto accesso a cure mediche e formazione per la cura dei neonati, anche in quarantena.


Luan, Ecuador

Nascere durante la pandemia

La mamma di Luan, Soraya, era pronta per un parto difficile. Ma proprio in quei giorni, le autorità hanno dichiarato lo stato di allerta, bloccando il Paese.

Nonostante tutto, Soraya non ha mai smesso di credere nell’aiuto di Dio. Appena entrata in travaglio, i nostri operatori hanno organizzato subito il trasporto in ospedale. La loro auto è stata fermata più volte dalla polizia, ma

Soraya è riuscita ad arrivare in tempo e partorire in sicurezza. “Gli operatori di Compassion si sono presi cura di me e mi hanno aiutato quando è nato il mio bambino”, dice Soraya. “Sono grata a Dio per le loro cure, nonostante la pandemia”.


Thomas, Uganda

Nascere durante la pandemia

La mamma di Thomas, Rose, è entrata in travaglio due giorni dopo che il governo ugandese aveva vietato l’uso del trasporto pubblico, al fine di impedire la diffusione del Covid-19.

Senza mezzi per raggiungere l’ospedale, l’unica opzione di Rose era mettersi in cammino.

Ma nel bel mezzo della notte, gli operatori di uno dei nostri centri si sono attrezzati senza sosta per organizzare il viaggio di Rose. Alle prime luci dell’alba è arrivata in ospedale, dove ha potuto partorire il suo bambino!

“Mi sento così felice! Il mio bambino è sano e forte, sono grata a Dio per la sua vita” ci dice mamma Rose.


Valery, Honduras

Nascere durante la pandemia

Heydi, la mamma di Valery, è entrata in travaglio quattro giorni dopo che la sua città è stata posta in lockdown. Grazie all’aiuto dei nostri operatori, non è mai stata sola.

“Non avrei mai pensato di diventare mamma durante una pandemia”, spiega Heydi.

“Apprezzo enormemente il supporto e l’amore di Compassion. Le operatrici mi hanno aiutato a calmare le mie paure e non mi hanno mai lasciata da sola. Hanno anche organizzato il trasporto in ospedale per il momento del parto”.

Anche se la sua città oggi è ancora in quarantena, i nostri operatori e volontari hanno il permesso di incontrarla per fornire scorte di cibo, pregare con lei e incoraggiarla.


Metages, Etiopia

Nascere durante la pandemia

Aynalem e Tadesse, la mamma e il papà del piccolo Metages, erano terrorizzati. A causa della quarantena imposta dalle autorità, presto si sarebbero trovati senza cibo per il loro bambino.

Ma grazie a una grande consegna di cibo per neonati, i nostri operatori hanno potuto donare sollievo a questa famiglia.

“Posso testimoniare la loro gioia. Quando hanno ricevuto il cibo e i vestiti per il loro piccolo Metages, questi genitori non hanno fatto altro che inginocchiarsi e ringraziare Dio. I loro volti erano rigati dalle lacrime”, ci racconta Danse, operatrice Compassion in Etiopia.


Boonerjee, Bangladesh

Nascere durante la pandemia

Quando Joya, la mamma di Boonerjee, entrò in travaglio, le nostre operatrici erano pronte per un parto domestico. Ma a causa di alcune complicanze mediche, iniziarono a preoccuparsi.

Con l’aiuto di un volontario di una chiesa partner, Joya è stata trasportata con urgenza in ospedale, giusto in tempo per partorire Boonerjee in tutta sicurezza.

“Il mio bambino è un campione, ha vinto la gara contro il tempo”, ci dice Joya, col sorriso sul volto.


Come aiutarci?

In un periodo segnato da incertezza e imprevedibilità, siamo grati per la generosità di donatori e sostenitori. Il tuo amore e la tua compassione per il prossimo ci aiutano a sostenere mamme e bambini in tutto il mondo.

Se desideri aiutare i nostri operatori a continuare la nostra missione, al servizio dei più vulnerabili durante la pandemia di Covid-19, puoi fare la tua donazione.

Dona al Fondo Emergenza Covid

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2020 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful