Kenya: la povertà si ferma con Davis

Paura, fame e lavoro minorile erano il vortice quotidiano che circondava Davis fin da bimbo, quando suo padre lo abbandonò. Oggi, ha trovato speranza in Gesù!


Nel cortile davanti alla casa di Davis, ci sono tangibili segni di speranza. Uno zaino su una panchina, pieno di appunti dei suoi corsi di elettricista. Una piccola capanna che Davis ha costruito per mettere a frutto le sue competenze edili e stare in silenzio mentre studia.


Kenya: la povertà si ferma con Davis


Proprio dietro l'angolo, una mucca e una fila di secchi del latte. Ogni mattina vengono riempiti di latte fresco e poi venduti lungo le strade sterrate del quartiere di Davis.

È una scena semplice, ma quella mucca è un miracolo per Davis, un promemoria tangibile che la sua piccola famiglia non è dimenticata.


Kenya: la povertà si ferma con Davis


Già, perché uno dei primi ricordi di Davis è quello di essere stato abbandonato dal papà. Sua mamma rimase sola, con lui e i suoi fratelli. Spesso andavano a letto affamati.

Davis, fin da bambino, fu costretto a lavorare. Eppure, il suo lavoro non bastava mai. La casetta in cui viveva con la famiglia diventava sempre più danneggiata ad ogni stagione delle piogge.


Kenya: la povertà si ferma con Davis


“Era un periodo davvero difficile. Dovevo tener duro e prendermi cura di mia madre. Dovevo lavorare e aiutare la famiglia. Provavo sia a lavorare che studiare, ma non avevo mai tempo per fare entrambe le cose”.

Il giorno in cui la madre lo iscrisse al centro Compassion, nessuno sapeva cosa sarebbe successo. Subito, ricevettero scorte di cibo e le tasse scolastiche di Davis furono coperte.


Kenya: la povertà si ferma con Davis


Davis finalmente poteva pensare al suo futuro. Per la prima volta nella vita, qualcuno gli chiese: “Cosa vuoi fare da grande?”

In più, un regalo da parte dei suoi sostenitori, non fece altro che alimentare la sua capacità di sognare: una mucca! Grazie alla vendita del latte, Davis e la sua famiglia non devono più preoccuparsi della fame. Inoltre, hanno anche iniziato a riparare la loro casa.


Kenya: la povertà si ferma con Davis


“Il nostro sogno è che possa avere un piccolo allevamento e poi chissà, un caseificio e persino avere una fattoria”, racconta Elizabeth, volontaria del centro Compassion.

“Un tempo, c’era una fattoria qui vicino, ma ora non è più attiva. Andavamo lì a comprare yogurt, formaggio e burro per i bambini. Questo è il nostro sogno, che un giorno Davis avrà una grande azienda, grazie a quella prima mucca che ha ricevuto da Compassion”.


Kenya: la povertà si ferma con Davis


Oggi Davis è pieno di speranza. È circondato da persone che nutrono grandi sogni per lui.


Kenya: la povertà si ferma con Davis


Oggi conosce l’amore di Dio e il suo piano per la sua vita. Seppur nato in un contesto islamico, Davis ha iniziato a condividere con la mamma l’amore che aveva trovato nel centro Compassion e la speranza di Cristo. La sua fede è contagiosa!


Kenya: la povertà si ferma con Davis


Grazie a Compassion, ora anch’io seguo Gesù, racconta Saumu, la mamma di Davis.

Nel cortile di casa loro, uno dei fratelli di Davis lo osserva con gioia. Insieme, celebrano la sua capacità di sognare: “Quando Davis riceve sostegno, tutti noi ne beneficiamo”.


Kenya: la povertà si ferma con Davis


Aiutaci con una donazione


Sostieni a distanza un bambino

Grazie al sostegno a distanza aiuterai i nostri operatori e i volontari delle chiese locali a prendersi cura delle vite dei bambini che vivono in povertà.

Sostieni a distanza: insieme a te, possiamo fare la differenza.

Sostieni un bambino, ora

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2024 Compassion Italia ETS - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful