Indonesia: le bambine inarrestabili

Cinque migliori amiche che vivono sull'isola di Rote condividono i loro pensieri, i loro sogni, la gioia e le sfide di essere una bambina. Leggi insieme a noi!

Indonesia: le bambine inarrestabili


A 100 chilometri dalla costa di Timor Ovest, Indonesia, si trova l'imponente isola di Rote. La bellezza del luogo, immerso nella natura, ha però un costo: nelle scuole manca tutto, le opportunità sono scarse e l'accesso all'elettricità e all'acqua pulita è limitato. Per molte famiglie, la vita è una lotta quotidiana per la sopravvivenza.

Per le piccole Ina, Tersya, Jani, Putri e Talita, Rote è la loro casa. I loro genitori lavorano come pescatori e dipendono dalle onde e dal mare per il loro reddito e i pasti giornalieri.

Oltre ad essere amiche, queste bambine hanno qualcos'altro in comune: fanno già parte del programma di sostegno a distanza di Compassion! Con l'aiuto del centro e della chiesa locale, sono bambine sane, forti e felici!

Queste sono le loro voci.


Ina, 11 anni: “Gli adulti dovrebbero proteggere i bambini”


Indonesia: le bambine inarrestabili


Sogno di diventare un'insegnante. Penso che sia un lavoro molto importante per il futuro dei bambini. Il centro Compassion mi aiuta molto a crescere, a scoprire il mio carattere e a conoscere Dio attraverso la preghiera e la lettura della Bibbia.

La mia migliore amica si chiama Elsi e condivide il suo cibo con me! Amo giocare e fare i compiti con lei.


Indonesia: le bambine inarrestabili


Mi piace vivere qui perché ci conosciamo tutti, anche se fa molto caldo e per questo motivo c'è molta siccità. Se potessi cambiare qualcosa nel mio villaggio, vorrei che gli adulti facessero del loro meglio per proteggere di più i bambini come me.


Talita, 8 anni: “Tutte le bambine sono belle”


Indonesia: le bambine inarrestabili


Le mie amiche ed io amiamo giocare sulla spiaggia. Siamo salite su una barca e abbiamo remato insieme. Penso che tutte le bambine siano belle, e anch'io lo sono!

Vorrei essere una maestra perché mi piace insegnare quello che so ai miei amici. Per fare l'insegnante devo essere sana e forte e grazie a Compassion ho qualcosa di buono da mangiare ogni volta che vado al centro.


Indonesia: le bambine inarrestabili


Vorrei tanto avere una casa spaziosa per la mia famiglia. A casa manca la corrente ed è per questo che non posso studiare quando fa buio.


Tersya, 11 anni: “Quando gioco con le mie amiche mi diverto!”


Indonesia: le bambine inarrestabili


Voglio fare l'insegnante e spero che in futuro le scuole abbiano più materiale. Non abbiamo neanche un computer e molte delle nostre sedie e scrivanie sono rotte. Al centro Compassion, il mio tutor mi aiuta con le lezioni e questo è utile anche a scuola.

Le mie migliori amiche sono Elsi e Oliv. Quando siamo insieme, ci divertiamo sempre. Amiamo cercare le conchiglie sulla spiaggia.


Indonesia: le bambine inarrestabili


Ogni giorno mia madre deve andare al pozzo per attingere l'acqua. Non abbiamo acqua pulita in casa, né per bere e neppure per lavarci.

Se potessi fare un cambiamento nel mio villaggio, vorrei che ci fosse cibo per tutti. A volte le onde dell'oceano sono molto grandi e non è possibile andare a pescare.


Jani, 9 anni: “Gli insegnanti mi aiutano a realizzare i miei sogni”


Indonesia: le bambine inarrestabili


Mi piacerebbe fare il medico, perché voglio aiutare gli altri. Qui, nel nostro villaggio, non abbiamo un medico. Dobbiamo viaggiare in un'altra città quando abbiamo bisogno di cure. So che per essere un medico devo essere molto intelligente e forte. I miei insegnanti del centro Compassion mi aiutano a realizzare questo sogno.

Ogni giorno incontro i miei amici per giocare, in strada o in spiaggia. Condividiamo il cibo che abbiamo. Amo vivere qui perché viviamo tutti vicino.


Indonesia: le bambine inarrestabili


La nostra scuola non ha un computer, ed è per questo che non possiamo imparare ad usarlo. I pennarelli sono sempre consumati e la maestra non ha nulla per scrivere sulla lavagna. Mi piacerebbe avere una bella scuola con tante attrezzature, come nelle grandi città.


Putri, 8 anni: “Tutte le bambine vanno protette”


Indonesia: le bambine inarrestabili


Non è facile essere una bambina, perché devo sempre aiutare in casa, mentre i bambini possono divertirsi e giocare a calcio in strada.

Vorrei tanto essere professoressa e volare a Jakarta. Come mi piacerebbe prendere un aereo! Al centro Compassion, il mio maestro mi insegna come essere una bambina intelligente e buona.


Indonesia: le bambine inarrestabili


A me e ai miei amici piace andare sulla spiaggia a pescare. A volte usiamo una rete, a volte semplicemente peschiamo i pesci con le mani.

Se potessi cambiare qualcosa nel mio villaggio vorrei che i genitori amassero e proteggessero di più noi bambini e bambine e che non ci punissero tanto quando commettiamo un errore.


Sostieni a distanza i nostri bambine

Anche tu puoi iniziare a sostenere una bambina grazie al nostro programma di sostegno a distanza. Potrai prenderti cura della sua vita, del suo benessere fisico, emotivo, scolastico e spirituale.

Sostieni a distanza: insieme a te, possiamo fare la differenza.

Sostieni un bambino, ora

Oppure, aiutaci con una donazione. Grazie per il tuo prezioso aiuto!

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2021 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful