Una generazione di spose bambine?

A causa della pandemia, dieci milioni di ragazze rischiano di diventare spose bambine. Non è solo una violazione dei loro diritti: è una vera emergenza.

Matrimoni minorili: spose bambine in Bangladesh


Tisha guarda con aria assorta la macchina fotografica. Il suo viso è contornato da un velo di seta, una collana le adorna il collo. Le sue labbra sono rosso rubino, le sue giovani guance truccate di rosa delicato.

Ha solo 14 anni ed è in posa per il suo servizio fotografico di matrimonio. A pochi passi si raduna un gruppo di donne. Parlano fra loro senza farsi udire.


Matrimoni minorili: spose bambine in Bangladesh


Il fotografo è nervoso, il momento è teso. Poi, sussurra una parola all’orecchio della ragazza. Tisha fissa l’obiettivo e grida: “Fermate il matrimonio!”

I matrimoni minorili sono una violazione dei diritti dell’infanzia. Seppur illegali, restano una pratica diffusa.


Matrimoni minorili: spose bambine in Brasile


La crisi pandemica ne ha già causato un grave aumento. Secondo stime, dieci milioni di ragazze saranno costrette a sposarsi contro la loro volontà.

È dimostrato che l’istruzione previene i matrimoni minorili: una ragazza che studia non è costretta a sposarsi. Purtroppo, la chiusura delle scuole ha causato l’abbandono degli studi per milioni di adolescenti.

La pandemia le ha isolate da ogni supporto: molte ragazze vulnerabili non hanno più interagito coi loro insegnanti, spesso unici riferimenti per un’adolescente in crisi.


Matrimoni minorili: spose bambine in Repubblica Dominicana


Infine, la pandemia ha gettato milioni di famiglie in povertà disperata. Erano povere prima, ora di più. “Per una famiglia alle prese con la fame e il bisogno di cibo, ogni figlio è una bocca in più da sfamare. Se una ragazza è data in sposa, diventa uno stomaco in meno di cui preoccuparsi”, spiega Sidney, responsabile Compassion.

A causa della povertà, il 15% delle ragazze bengalesi è costretto a sposarsi prima dei 15 anni.

Nonostante le apparenze, Tisha non è una sposa bambina.

Matrimoni minorili: spose bambine in Etiopia


Ha solo accettato di partecipare a un servizio fotografico messo in scena da Compassion. Insieme a Yolan (Brasile), Lauri (R. Dominicana) e Mart (Etiopia), ha indossato un abito da sposa per far sentire la sua voce.

Eppure, molte sue amiche sono già sposate: “Quando mi vedono passare col mio zaino di scuola, mi fa male vedere i loro sguardi tristi. Ormai sono schiave”.


Una generazione da proteggere


Matrimoni minorili: spose bambine in Brasile


In Brasile, Yolane racconta: “Tante famiglie incoraggiano le ragazze a sposarsi perché sono viste come una persona in più da sfamare”.

Per molti genitori è una decisione straziante, costretti a scegliere tra la sopravvivenza della famiglia e il futuro della figlia.


Matrimoni minorili: spose bambine in Repubblica Dominicana


La realtà delle spose bambine non è affascinante. Non ci sono festeggiamenti e la vita che sognavano si sgretola presto.

Lauri spiega: “Una volta sposate, la pressione per restare incinte è brutale. I nostri corpi non sono ancora pronti a gravidanza e parto”.


Matrimoni minorili: spose bambine in Etiopia


In Etiopia, Mart concorda: “Le ragazze dovrebbero seguire il piano di Dio. Ogni cosa è buona, ma solo al momento giusto. C'è un tempo per tutto, ma adesso è ora di imparare e sviluppare le capacità per costruire il futuro”.

Sebbene la situazione di milioni di ragazze sia disperata, non è l’unico destino.

Matrimoni minorili: spose bambine in Repubblica Dominicana


Grazie a iniziative di protezione, i centri Compassion e le chiese locali stanno aiutando a prevenire innumerevoli matrimoni precoci. Le ragazze si sentono conosciute, amate e protette.


Matrimoni minorili: spose bambine in Etiopia


In Repubblica Dominicana, gli operatori hanno aumentato gli sforzi per dare consulenza a ragazze e famiglie. In Etiopia, i centri ospitano esperti che rispondono alle domande dei genitori. In Brasile si organizzano giornate di formazione ad hoc per le adolescenti. In Bangladesh, genitori e figlie si riuniscono in gruppi per discutere dei pericoli dei matrimoni infantili.


Matrimoni minorili: spose bambine in Bangladesh


Lauri vuole diventare pediatra, Tisha un medico. Yolane sogna di costruire una casa per la sua famiglia, mentre Mart dice: “Il mio sogno è studiare e liberare la mia famiglia dalla povertà.


Matrimoni minorili: spose bambine in Brasile


In Bangladesh, l’urlo di Tisha ha svegliato le coscienze. Le donne si guardano negli occhi e la tensione si dissolve. Hanno capito lo scopo delle fotografie: non sarà l’ennesima sposa bambina.

A casa, torna alla sua uniforme. Le è piaciuto indossare un vestito, ma preferisce avere uno zaino sulle spalle e dirigersi a scuola.


Matrimoni minorili: spose bambine in Bangladesh


Aiuta una bambina

Vuoi aiutarci anche tu a fare la differenza nella vita di una bambina o di una ragazza?

Sostieni a distanza: insieme a te, potremo donare aiuto concreto.

Sostieni una bambina, ora

Oppure, aiutaci con una donazione. Grazie per il tuo generoso aiuto!

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2022 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful