Fame nel mondo: 5 verità che tutti dobbiamo conoscere

L'insicurezza alimentare è al livello più alto degli ultimi sei anni. 193 milioni di persone stanno già gravemente soffrendo. Scopri come stiamo intervenendo.

Emergenza fame globale


Fame globale. Di solito non pensiamo alla fame e al suo impatto nella vita delle persone. Per la maggior parte di noi, accedere al cibo è facile. Tuttavia, in alcuni paesi, milioni di persone stanno affrontando la malnutrizione a causa dell'insicurezza alimentare.

Quali sono le cause della fame nel mondo? Quante persone soffrono la fame nel mondo? Perché i cristiani dovrebbero preoccuparsi della fame?

Questo articolo mostra la portata della fame nel mondo e cosa fa Compassion per alleviarla, in collaborazione con chiese partner e sostenitori in tutto il mondo.


Quante persone soffrono la fame nel mondo?

Emergenza fame nel mondo


A inizio 2020, il World Food Programme rilevò che 276 milioni di persone in tutto il mondo stavano già affrontando la fame. Se il conflitto in Ucraina continua, il numero di affamati aumenterà di 47 milioni, con aumenti vertiginoso in Africa subsahariana.

Ciò significa che le famiglie stanno soffrendo la fame, con un impatto sulla loro salute. Le famiglie in crisi di sicurezza alimentare hanno casi di malnutrizione acuta elevati o superiori al normale. Riescono a malapena a soddisfare il loro fabbisogno alimentare minimo e lo stanno facendo esaurendo i mezzi di sussistenza essenziali o attraverso altre strategie per far fronte alla crisi.


Cosa fa Compassion per aiutare i bambini in Brasile?

Emergenza fame nel mondo


Ogni giorno, quando il pastore Davison arriva al centro Compassion, trova tante mamme in attesa di avere un po’ di cibo per i propri figli.

Una di queste mamme è Carla, che vive con i suoi tre figli in una piccola casa ai piedi di una collina. Da sola e senza lavoro, soprattutto durante la pandemia, si è affidata al centro e alla chiesa locale per nutrire i suoi figli.

“Un giorno ho visto mia madre profondamente triste. Anch’io ho pianto perché non mi piace vedere mia mamma così. Tutto è cambiato quando i volontari del centro Compassion hanno portato scorte di cibo a casa!, dice Tawany, 8 anni.

Per Carla, il centro Compassion è molto più del cibo.

“I volontari Compassion ci trattano sempre con amore e dignità” spiega Carla. “Sono sempre disponibili ad aiutarci, non solo col cibo, ma anche con consigli, incoraggiamento e preghiere”.


Emergenza fame nel mondo


Quali sono le cause della fame nel mondo?

Alcuni dei principali motivi della fame nel mondo sono:

  • Guerre e conflitti;
  • Cambiamenti climatici e meteo estremo;
  • Crisi economiche;
  • Povertà estrema;
  • Distribuzione alimentare globale inadeguata;
  • Conseguenze della pandemia.

Secondo il World Food Programme, più di 139 milioni di persone in 24 nazioni stanno affrontando una crisi alimentare causata dalla guerra.

Il recente conflitto in Ucraina ha causato un’interruzione significativa delle esportazioni di cibo. Sia la Russia che l’Ucraina contribuiscono alla produzione del 30% delle esportazioni di grano in tutto il mondo. Purtroppo, i più poveri saranno maggiormente colpito, dato che Russia e Ucraina sono tra i Paesi principali su cui paesi molte nazioni africane fanno affidamento per le loro importazioni di grano.


Emergenza fame nel mondo


Anche le crisi economiche sono una causa della mancanza di cibo in 21 Paesi, costringendo alla fame 30,2 milioni di persone. Questo è dovuto all'aumento dei prezzi alimentari, a causa degli effetti della pandemia e delle prolungate interruzioni delle attività di approvvigionamento.

I forti aumenti dei prezzi del cibo si verificano nei Paesi più poveri, dove le valute sono deboli e c’è un’alta dipendenza dalle importazioni. Questi Paesi hanno dovuto fare i conti con la chiusura delle frontiere, con l’interruzione del commercio a causa di conflitti o a casa di condizioni meteorologiche estreme che hanno gravemente ridotto la produzione alimentare locale.

Molte delle famiglie più povere stavano ancora subendo gravi conseguenze a causa della pandemia; questi ulteriori fattori di crisi hanno avuto un significativo impatto sulla loro possibilità di acquistare scorte di cibo.

In alcuni paesi africani, le condizioni meteo estreme sono la causa della carestia, spingendo 23,5 milioni di persone alla fame.


Emergenza fame nel mondo


Kenya: cosa sta facendo Compassion?

Il Kenya ha dichiarato lo stato di emergenza nel 2021 dopo una grave siccità, lasciando milioni di persone vulnerabili alla fame.

Si stima che 2,1 milioni di kenioti abbiano sofferto la fame a causa della mancanza di pioggia.


Emergenza fame nel mondo


Tuttavia, per la famiglia di Elias e molti altri bambini che vivono in zone aride, Compassion e la chiesa locale sono presenti per dare una mano e assicurarsi che avessero abbastanza da mangiare, grazie alla fornitura di scorse di cibo.

“Posso andare a scuola sapendo che c’è cibo a casa”, spiega Elias, 10 anni. “Sono felice che Compassion ci stia aiutando”.


Qual è il paese dove si soffre più la fame?

Come affermato dal Rapporto globale sulle crisi alimentari, nel 2021 quasi 40 milioni di persone si sono trovate ad affrontare condizioni di emergenza in 36 paesi.

Per mezzo milione di loro la situazione è catastrofica – a causa di fame ed elevata mortalità:

  • Etiopia – (353.000 persone)
  • Sud Sudan – (108.000 persone)
  • Madagascar meridionale - (14.000 persone)
  • Yemen – (47.000 persone)

Etiopia: come nutrire una famiglia di sette persone?

Emergenza fame nel mondo


Compassion ha salvato i miei figli dalla fame. Per questo, non sono mai stata arrabbiata con Dio, ma l’ho sempre ringraziato. Vedo chiaramente il suo aiuto tramite Compassion e la chiesa locale. Senza di loro, come avrei fatto?”, esclama Abiyot, mamma di sei bambini.

Durante i mesi più duri della pandemia, Abiyot ha perso la sua unica fonte di reddito, dato che lavorava come cuoca in una scuola.

Abiyot si è rivolta all’unico posto che conosceva: la chiesa locale e il centro Compassion a cui suo figlio di quattro anni, Habtemariam, era iscritto al programma di adozione a distanza dall’agosto 2019.

Non potevo smettere di piangere, mentre raccontavo al direttore Tsege quale fosse la mia situazione. Ammettere di avere bisogno di aiuto è stato difficile, perché mi sentivo sconfitta”, ricorda Abiyot.


Emergenza fame nel mondo


I volontari del centro Compassion, con tanto amore, sono stati in grado di sostenere la sua famiglia per tanti lunghi mesi, fino alla fine delle restrizioni.


Come fermare la fame nel mondo?

Fermare la fame nel mondo è possibile. Anche se non esiste una soluzione semplice per porre fine alla fame nel mondo, il problema può essere risolto. Sono però necessarie azioni politiche per affrontare le cause profonde della fame e della povertà.

La fame è un problema globale e per questo 193 paesi hanno firmato un accordo per porre fine all'insicurezza alimentare e alla fame entro il 2030.


Emergenza fame nel mondo


L’impegno comune è quello di porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere l'agricoltura sostenibile.

I progressi sono presenti, seppur lenti, villaggio dopo villaggio.


Indonesia: sconfiggere la mancanza di cibo è possibile!

Frizky, laureato in agraria in Indonesia, sta facendo la sua parte nel ridurre l'insicurezza alimentare nella sua comunità. Sostenuto a distanza, ha dato vita a un orto idroponico al centro Compassion, coinvolgendo anche gli altri ragazzi.

Gli operatori del centro lo hanno aiutato e oggi questo orto fornisce verdure ai supermercati. L’orto idroponico è stato anche oggetto della tesi di Frizky, che si è laureato con lode!


Emergenza fame nel mondo


“Voglio essere un consulente agricolo che aiuta i contadini a coltivare in modo efficace, affinché la catena di approvvigionamento alimentare sia sempre ben mantenuta”, spiega.


Cosa dice la Bibbia sulla fame nel mondo?

Tutti noi, come cristiani, siamo chiamati ad amare Dio e amare il prossimo. Nella Bibbia Dio ci incoraggia a condividere ciò che abbiamo con gli altri.


Emergenza fame nel mondo


In Ebrei 13 mostra l'importanza di prendersi cura degli altri, specialmente delle persone vulnerabili che non hanno abbastanza da mangiare:

“Non dimenticate poi di esercitare la beneficenza e di mettere in comune ciò che avete; perché è di tali sacrifici che Dio si compiace” (Ebrei 13:16).

Servire e aiutare i poveri è un argomento di cui si parla molto nella Bibbia. Siamo dunque ripetutamente invitati a sfamare i poveri.

In Isaia 58:6-7, il Signore richiama l’attenzione del suo popolo, affermando:

“Il digiuno che io gradisco non è forse questo? Che si spezzino le catene della malvagità, che si sciolgano i legami del giogo, che si lascino liberi gli oppressi e che si spezzi ogni tipo di giogo. Che tu divida il tuo pane con chi ha fame, che tu conduca a casa tua gli infelici privi di riparo, che quando vedi uno nudo tu lo copra e che tu non ti nasconda a colui che è carne della tua carne” (Isaia 58:6-7).

C'è anche un promemoria molto importante nel libro di Giacomo:

“Se un fratello o una sorella non hanno vestiti e mancano del cibo quotidiano, e uno di voi dice loro: «Andate in pace, scaldatevi e saziatevi», ma non date loro le cose necessarie al corpo, a che cosa serve? Così è della fede; se non ha opere, è per sé stessa morta” (Giacomo 2:15-17).

In tutto l’Antico e il Nuovo Testamento, possiamo comprendere chiaramente che il cuore di Dio batte per gli oppressi, gli affamati, gli orfani e le vedove vulnerabili.

Aiutare chi soffre la fame, nei modi in cui è possibile, è una nostra responsabilità.


Una preghiera per la fame nel mondo

Unisciti a noi, preghiamo insieme:

  • per il conforto e il miracoloso sostegno di Dio, per le famiglie cercano di sopravvivere con quel poco che hanno. Gesù offre aiuto anche nelle situazioni più disperate.
  • per le nostre chiese partner locali, che vedono gli effetti della fame in prima persona e che rispondono ai bisogni.
  • per i cuori di chi può rispondere ai bisogni dei bambini che soffrono la fame.
  • per la pace nei Paesi in cui i conflitti causano mancanza di cibo. Che cessino i conflitti e che le reti di rifornimento di cibo vengano ripristinate.

Sostieni a distanza un bambino

Grazie al sostegno a distanza aiuterai i nostri operatori e i volontari delle chiese locali a prendersi cura delle vite dei bambini che vivono in povertà.

Sostieni a distanza: insieme a te, possiamo fare la differenza.

Sostieni un bambino, ora

Oppure, aiutaci con una donazione. Grazie per il tuo prezioso aiuto!

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2022 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful