Burkina Faso: "Sono sopravvissuta alla malaria"

Abigaïl, 11 anni, condivide le quattro lezioni che ha imparato durante la sua lotta contro una malattia mortale: la malaria

Burkina Faso: "Sono sopravvissuta alla malaria"


Abigaïl, 11 anni, vive con la nonna Mariam in un villaggio del Burkina Faso. Il mese scorso si è ammalata di malaria. Terribilmente dolorante, temeva di non sopravvivere.

La malaria è una malattia ricorrente in Burkina Faso, con oltre 12 milioni di casi e 4000 decessi nel 2021, secondo il Ministero della Salute.

I centri Compassion operano con impegno per prevenirla, educando i bambini e le famiglie sulla malattia e distribuendo zanzariere, repellenti e spray durante la stagione delle piogge, quando le zanzare si moltiplicano.

Quando un bambino in povertà è colpito dalla malaria, Compassion dona tutte le cure mediche, perché la maggior parte delle famiglie non ha abbastanza per pagare le spese ospedaliere.


Burkina Faso: "Sono sopravvissuta alla malaria"


Proprio come succede a nonna Mariam, che non guadagna abbastanza per pagare le medicine. Sapeva però che avrebbe potuto portare sua nipote in ospedale e che Compassion si sarebbe occupata delle spese. Per questo, non ha perso un momento.

Abigaïl ha lottato tre giorni per la vita, finendo in terapia intensiva. Ora è sopravvissuta ed è felice di condividere quattro lezioni che ha imparato dalla sua battaglia contro la malaria.


1. La malaria è una malattia terribile

Ho sempre amato giocare coi miei amici al centro Compassion. A fine giornata tornavo a casa per aiutare mia nonna con le solite faccende domestiche.


Burkina Faso: "Sono sopravvissuta alla malaria"


Un giorno, all'improvviso, ho sentito un forte mal di testa, come se la mia testa esplodesse. Quella notte, il mio corpo era caldissimo: avevo la febbre a 40 gradi. Mi sentivo male, tremavo, non potevo mangiare e volevo solo sdraiarmi.

Temevo di avere la malaria perché è molto comune dove vivo. Molti bambini soffrono. Mi sono ricordata di una lezione al centro Compassion. Gli insegnanti ci avevano raccontato quali sono i sintomi della malaria: mal di testa, febbre, inappetenza, vomito e mal di stomaco. Li avevo tutti.


2. Le cure contro la malaria salvano la vita

Mia nonna mi ha portato in ospedale. L’infermiera mi ha posto diverse domande e ha fatto un test. I risultati sono tornati dopo un’ora e hanno rivelato quello che temevo: ero positiva alla malaria.


Burkina Faso: "Sono sopravvissuta alla malaria"


Sono rimasta in ospedale per lunghi giorni. Ero molto malata e avevo paura di morire.

Però, ero grata di poter ricevere cure mediche perché so che la malaria uccide molte persone nel mio villaggio. Molti non possono pagare le cure mediche o vanno in ospedale quando è troppo tardi.


3. Sono conosciuta, amata e protetta

Sono stata contenta di vedere Lucienne, la responsabile Compassion, quando è venuta a trovarmi. Voleva sapere come stavo e se i medici mi stessero curando. Ha pregato per me e mi ha dato un cesto di frutta per aiutarmi a guarire.


Burkina Faso: "Sono sopravvissuta alla malaria"

Compassion ha pagato tutte le spese mediche e ho visto il loro amore e la loro grande cura per i bambini.

Lucienne mi ha ricordato di dormire sempre sotto una zanzariera e usare un repellente per prevenire le punture di insetti.


Burkina Faso: "Sono sopravvissuta alla malaria"


Sono così grata a tutti gli operatori del centro, perché si sono presi cura di me!


4. Ho sperimentato la fedeltà di Dio

Sono grata a Dio per avermi guarito. Dio ha risposto alle mie preghiere: so che mi ama e mi ha donato delle persone speciali che si prendono cura di me.


Burkina Faso: "Sono sopravvissuta alla malaria"


Prego anche affinché tutti coloro che non stanno bene possano fidarsi di Dio e prego che più bambini possano ricevere cure quando soffrono di malaria.

Da grande, voglio prendermi cura dei deboli, proprio come hanno fatto le infermiere per me!


Aiuta i bambini a prevenire la malaria

Vuoi aiutarci anche tu a fare la differenza nella vita dei bambini che vivono in povertà?

Sostieni a distanza: insieme a te, potremo donare aiuto concreto e salvarli dalla malaria.

Sostieni una bambina, ora

Oppure, aiutaci con una donazione. Grazie per il tuo generoso aiuto!

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2022 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful