Burkina Faso: in fuga da fame, siccità e violenze

La famiglia di Wennefangdé ha perso la fattoria dopo un attacco al loro villaggio. Si sono rifugiati in una città vicina, ma la crisi alimentare sta peggiorando le loro condizioni.

Burkina Faso: in fuga da fame, siccità e violenze


Le urla raggiunsero per primo papà Marcel. Alzò lo sguardo dal campo in cui lavorava e vide un gruppo di persone in fuga. Alcune urlavano, altre piangevano, altre trascinavano bambini.

“Una donna mi avvertì delle aggressioni subite dagli abitanti del villaggio. Presi le mie cose e corsi a casa”, racconta Marcel.


Burkina Faso: in fuga da fame, siccità e violenze


“È stato difficile lasciarmi tutto alle spalle, ma non avevo altre opzioni. Con la mia famiglia abbiamo dovuto abbandonare la casa, la fattoria, l’asino e le capre, per cercare rifugio in città”.

Dal 2016 il Burkina Faso ha subito violenze senza precedenti, soprattutto nelle regioni del nord e dell'est. Migliaia di persone hanno perso la vita e più di due milioni di persone sono sfollate.


Burkina Faso: in fuga da fame, siccità e violenze


Per la quattordicenne Wennefangdé, durante l’anno scolastico, nulla era per lei più gioioso di andare a scuola e partecipare alle attività del centro Compassion.

Ora, dopo essere fuggita dalle violenze insieme alla sua famiglia, deve ricominciare tutto da capo.


Adattarsi a una nuova realtà

Il Burkina Faso è uno dei paesi più colpiti dalla crisi economica e alimentare. Wennefangdé e la sua famiglia sono tra le migliaia di persone che subiscono gli effetti maggiori delle violenze e della siccità.


Burkina Faso: in fuga da fame, siccità e violenze


“Oltre a lavorare i campi, nel mio villaggio rivendevo il mais. Ora, per la prima volta, un sacco di 100 chilogrammi di mais ha raggiunto i 60 euro, mentre una volta era inferiore alla metà. La mia sfida più grande è sfamare i miei figli e permettere loro di studiare”, racconta papà Marcel.

Non voglio vedere i miei figli andare a letto a stomaco vuoto. Ho iniziato a vendere legna da ardere, ma spero di tornare a fare il contadino

Wennefangdé ora vive in un piccolo rifugio temporaneo vicino ai campi di sfollati. Nonostante le difficoltà, è grata di poter essere un canale di benedizione per la sua famiglia – proprio perché è iscritta al programma di sostegno a distanza.


Burkina Faso: in fuga da fame, siccità e violenze


Il sostegno del centro porta gioia e sollievo alla sua famiglia, che altrimenti non saprebbe da dove viene il prossimo pasto.

“Ho ricevuto un sacco di 25 chilogrammi di riso e 5 litri di olio da cucina per la mia famiglia. Ho pianto di gioia quando Ahoua, responsabile del centro, ha portato le scorte di cibo”, racconta Wennefangdé.

Ora potrò cucinare un buon piatto di riso insieme ai miei fratelli. Che Dio benedica Compassion e la chiesa per il loro amore e la loro cura per noi

Burkina Faso: in fuga da fame, siccità e violenze


Le sfide affrontate dalla sua famiglia stanno diventando sempre più complesse. Gli effetti della pandemia, i crescenti problemi di sicurezza, il clima sempre più arido e l’aumento del costo del cibo stanno mettendo a dura prova la sopravvivenza dei più poveri.

Eppure, come racconta Ahoua, il centro Compassion e le chiese locali stanno portando l’amore di Dio aiutando i bambini vulnerabili.

“Dobbiamo continuare a sostenere i bambini e le loro famiglie con scorte di cibo, fertilizzanti, aiuto per la formazione scolastica e corsi di formazione per avviare piccoli orti e piantagioni che non necessitano tanta acqua”, spiega.


Burkina Faso: in fuga da fame, siccità e violenze


Come misura di emergenza, i centri Compassion in Burkina Faso stanno già aiutando oltre 12.900 bambini colpiti dalla crisi alimentare. Wennefangdé è una di loro: si prepara a riprendere la scuola, mentre sogna di diventare infermiera, perché sa che il centro Compassion sarà al suo fianco.


Aiutaci con una donazione

Sostieni a distanza un bambino

Grazie al sostegno a distanza aiuterai i nostri operatori e i volontari delle chiese locali a prendersi cura delle vite dei bambini che vivono in povertà.

Sostieni a distanza: insieme a te, possiamo fare la differenza.

Sostieni un bambino, ora

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2022 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful