Adozione a distanza: quale bambino scegliere?

Non sai quale bambino scegliere per l'adozione a distanza? Ecco per te 7 semplici modi per aiutarti nella tua scelta!

Come sostenere a distanza un bambino: quale scegliere?


Hai deciso di adottare a distanza un bambino. È una scelta fantastica, che cambierà la vita di un bambino e, siamo certi, anche la tua!

Ma quando si tratta di scegliere un bambino per l’adozione a distanza, spesso ci viene chiesto: “Come faccio? Quale scelgo?”

Di fronte a tante foto di bambini in povertà, in effetti la scelta può essere un po’ difficile. Ma se hai bisogno di aiuto, ecco sette semplici modi con cui scegliere il tuo bambino da sostenere a distanza.


1. Il bambino che aspetta da più tempo

Purtroppo, alcuni bambini aspettano centinaia di giorni prima di essere sostenuti a distanza. Scegliendo di sostenere uno di loro, puoi finalmente terminare la sua lunga attesa. Nella nostra pagina Adozione a distanza, il numero di giorni di attesa di un bambino viene visualizzato in rosso vicino alla foto.


Adozione a distanza: quale bambino scegliere?


Ad esempio, Chepo aspetta da 311 giorni di essere sostenuto.

I bambini di alcuni Paesi a volte aspettano di più. I sostenitori italiani, di solito, decidono di aiutare più spesso i bambini che vivono in Africa o Asia. Invece, i bambini e i ragazzi dell’America Latina a volte devono affrontare una lunga attesa. Perché non sostieni uno di loro?


2. Ragazzi e adolescenti

I ragazzi più grandi tendono ad aspettare più a lungo un sostenitore rispetto ai bambini più piccoli. Quando un adolescente è disponibile per l’adozione a distanza, è quasi sempre perché il suo sostenitore precedente ha dovuto annullare il proprio sostegno a causa di difficoltà.

Sostenere un adolescente vuol dire poter ricevere più lettere e poter costruire un rapporto davvero speciale! Per un adolescente che ha bisogno di aiuto, le tue lettere di incoraggiamento possono fare una grande differenza.


3. Compleanno

Sai che puoi scegliere un bambino che ha una data di compleanno vicina alla tua? Condividere il compleanno vuol dire avere qualcosa in comune col tuo bambino fin dall'inizio.

Chiamaci allo 011 7710212 o invia un'email a info@compassion.it e cercheremo di aiutarti!


4. La stessa età di tuo figlio

Sostenere un bambino che ha la stessa età di uno dei tuoi figli può creare una relazione davvero speciale. Tuo figlio potrà conoscere i valori della solidarietà e l’amore di Dio per i più poveri e potrà costruire una relazione importante attraverso le lettere.


Adozione a distanza: quale bambino scegliere?


Molte famiglie che hanno fatto questa scelta ci hanno detto che i bambini sostenuti a distanza sono diventati “fratelli” e “sorelle” per i loro figli!

Prova a inserire l’età di tuo figlio nella fascia d’età della pagina di adozione a distanza.


5. Bambini vulnerabili

I bambini del nostro programma di adozione a distanza sono tra i più poveri al mondo. Ma tra loro vi sono piccoli che sono ancora più vulnerabili. Se hai a cuore uno di questi piccoli, potresti sostenere un bambino che vive in un'area affetta da HIV, che è affetto da disabilità o che è orfano.

Per farlo, basta chiamarci allo 011 7710212 o invia un'email a info@compassion.it. Siamo a tua disposizione!


6. In base al Paese

Molti italiani amano sostenere bambini in Africa, oppure in Thailandia o nelle Filippine. Sostenere un bambino di questi Paesi può essere un’ottima opzione perché il viaggio per andare a trovarlo è relativamente breve e puoi trovare voli economici.

Puoi fare una ricerca in base all’area geografica nella nostra pagina di Adozione a Distanza.


7. Un problema a che ti sta a cuore

La povertà rende i bambini indifesi ancora più vulnerabili. In ogni Paese vi sono pericoli e sfide specifici per i bambini in povertà. Se c'è un problema che hai a cuore, potresti sostenere un bambino o una bambina di un paese che sta affrontando quella particolare sfida.


Adozione a distanza: quale bambino scegliere?


Attraverso il nostro programma di adozione a distanza, i bambini che accogliamo nei nostri centri sono amati, conosciuti e protetti. I nostri volontari potranno intervenire tempestivamente per aiutarli a superare tutto ciò che mette a rischio la loro infanzia.

Ecco alcuni esempi di sfide e minacce per i bambini dei paesi in cui operiamo (stime UNICEF).


Matrimonio infantile

Ragazze costrette a sposarsi ancora minorenni:

Bangladesh (52%), Burkina Faso (52%), Etiopia (41%), Etiopia (41%), Nicaragua (41%).


Mutilazione genitale femminile

Percentuale di bambine e ragazze minori di 14 anni vittime di MGF:

Indonesia (49% in alcune zone del Paese), Etiopia (24%), Burkina Faso (13%), Kenya (3%).


HIV / AIDS

Numero stimato di bambini affetti da HIV:

Kenya (160.000), Uganda (150.000), Tanzania (140.000), Etiopia (110.000), Ruanda (22.000).


Lavoro minorile

Percentuale di bambini di età compresa tra 5 e 14 anni vittime di sfruttamento lavorativo:

Burkina Faso (39%), Ruanda (29%), Togo (28%), Guatemala (26%), Kenya (26%), Bolivia (26%), Ghana (22%).


Dispersione scolastica

Percentuale di bambini e ragazzi che non frequentano la scuola secondaria:

Etiopia (84%), Burkina Faso (80%), Uganda (80%), Ruanda (77%), Haiti (64%).


Speriamo che questi suggerimenti possano aiutarti nella scelta del bambino da sostenere a distanza.

Come sostenere a distanza un bambino: quale scegliere?


Sostieni un bambino

Qualunque bimbo o ragazzo deciderai di sostenere, il tuo amore, la tua generosità e le tue preghiere ci aiuteranno a liberarli dal ciclo della povertà. Grazie di cuore!

Sostieni un bambino ora

Articoli recenti

Ogni mese, le storie più belle nella tua email

Compassion logo
Codice Fiscale 97590820011 - CC Postale 19311141
© 2020 Compassion Italia Onlus - Dal 1952 ci dedichiamo a livello internazionale all'adozione a distanza e aiutiamo 2 milioni di bambini in Asia, Africa e America Latina

Powered by Contentful